LA STORIA DEL CENTRO STUDI DI RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA

Il Centro Studi di Riabilitazione Neurocognitiva (CSRNC) nasce nel 2001, per volontà e meriti del Prof. Carlo Perfetti a coronamento del suo pluridecennale impegno di studio e di ricerca nel campo riabilitativo che lo ha portato negli anni a proporre una nuova teoria riabilitativa, la Teoria Neurocognitiva (TNC).

La TNC ha rivoluzionato non solo il significato della riabilitazione, proponendola come scienza del recupero, ma soprattutto il modo in cui il riabilitatore osserva e interpreta il movimento, il corpo e la patologia.

Nella mente del Prof. Perfetti il Centro Studi doveva rappresentare, cosa che si è concretizzata e che si realizza tuttora con lo stesso spirito, un punto di riferimento per tutti i riabilitatori che intendano studiare e approfondire le proprie conoscenze in ambito di Teoria Neurocognitiva.

L’attuazione di questo progetto riabilitativo è stata resa possibile dal connubio tra l’attività di studio e ricerca e l’attività clinica con un rapporto di convenzione tra due Enti pubblici, l’ULSS 4 “Alto Vicentino” (ora ULSS 7 “Pedemontana”) e il Comune di Santorso, nella struttura di Villa Miari.

Questa antica residenza, immersa in un magnifico parco alle pendici del Monte Summano, è stata individuata come sede ideale per il Centro Studi in cui riabilitatori e pazienti operano con finalità comuni, legate allo sviluppo e approfondimento delle conoscenze e al recupero di un comportamento motorio evoluto.

Il Centro Studi di RNC è una struttura sanitaria riabilitativa pubblica territoriale e prevede al suo interno una Unità Operativa che conta 10 posti letto dedicati a malati con lesione al sistema nervoso centrale, periferico e con dolore neuropatico. Attualmente al Centro Studi operano 8 riabilitatori neurocognitivi esperti di cui 2 docenti di riabilitazione neurocognitiva.

Il costante studio, la ricerca e la formazione, le tre anime del Centro Studi, traggono linfa vitale e ispirazione dal settore clinico, fonte irrinunciabile di problemi riabilitativi cui dare risposte sempre più rivolte alla ricerca della qualità della prestazione da recuperare, avanzando nuove ipotesi di soluzione e proponendo anche nuovi esercizi. Ogni malato ricoverato riceve tre ore di trattamento riabilitativo neurocognitivo al giorno.

Oltre all’attività clinica riabilitativa, allo studio e alla ricerca, fin dai suoi esordi, il Centro Studi si è occupato della formazione; si è offerto come sede di tirocinio per studenti universitari in Fisioterapia e, dal 2015, è diventato la sede della Scuola Internazionale di Riabilitazione Neurocognitiva “Carlo Perfetti” alla conclusione della quale il discente acquisisce il titolo di “Riabilitatore Neurocognitivo Esperto” con un percorso triennale post-laurea e di “Docente in Riabilitazione Neurocognitiva” con un percorso quinquennale.

Il Centro Studi è quindi clinica, ricerca e formazione. È una struttura unica nel suo genere, in Italia e all’estero, ed è una realtà ormai riconosciuta in tutto il mondo sanitario-scientifico-riabilitativo.

Promuove continui corsi di formazione di vario livello di approfondimento, ritiri di studio per riabilitatori esperti e, annualmente, organizza un Convegno Internazionale al fine di condividere e aggiornare il sapere riabilitativo neurocognitivo.

Il Centro Studi offre gratuitamente la possibilità di svolgere periodi di tirocinio guidato a tutti i professionisti, riabilitatori e non, che vogliano approfondire la Teoria Neurocognitiva e comprendere come, nella pratica riabilitativa, vengono resi concreti e indispensabili concetti, solo apparentemente astratti, quali la relazione mente-corpo, la conoscenza, la percezione (costruzione di informazioni), i processi cognitivi, l’intenzionalità, la consapevolezza, l’immagine e il confronto tra azioni.